Edificazioni

Non solo atelier

 

5 ottobre 2019: al civico 13 di via Torre Belfredo, nel cuore della vecchia Mestre, oltre 150 persone si sono riunite per festeggiare l’inaugurazione del nuovo atelier di Maria Angela Tiozzi e per assistere alla conversazione con Lorella Pagnucco Salvemini, direttore di ArteiNWorld che apre ufficialmente la serata.  Evidenzia come la presenza di Deborah Onisto, vice presidente della Commissione cultura, rappresentante per l’inaugurazione dell’Amministrazione comunale, sia un “ottimo segnale di interesse della politica per Mestre e per il lavoro che un’artista come Maria Angela sta facendo da tanti anni”.  Deborah Onisto, portando i saluti del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, conferma come l’apertura dell’atelier sia un “segno importante per la città” e come lo sia stata anche la redazione a Mestre della rivista per oltre 30 anni.

 

Dalla vivace conversazione si connota il profilo di Maria Angela: la sua collaborazione ininterrotta con la rivista dal ’99, la “doppia anima” di artista e di storico-critico dell’arte, gli studi accademici, il profilo culturale, i nuovi progetti artistici, il desiderio che lo studio diventi anche laboratorio creativo specialmente per i giovani. Tra gli ospiti anche Tiziana Agostini, ex assessore alla cultura, filologa e saggista di genere, porta un affettuoso e inaspettato ricordo dell’artista, mettendo in evidenza la forza che già ai tempi del liceo la contraddistingueva. Alle pareti, un excursus antologico con le varie tappe, a partire dagli anni ’90 sino alle sperimentazioni più recenti dove figura e colore vengono ad assumere ruoli diversi dialogando con assemblaggi di nuovi materiali e dove la ripetuta figura del cerchio assurge a necessaria immagine estetica e simbolica.

Elena Altemura

 

Related Post