Nadia Fanelli - Last Snow 80x80, Tecnica mista su tavola

PAROLA DI COLLEZIONISTA
Investire sulla bellezza conviene

L’anno scorso un mio caro amico, grande appassionato d’arte come me con il quale condivido una visione di collezionismo che ci spinge a ricercare giovani interessanti, con uno spessore tecnico artistico e un evidente percorso evolutivo, mi invita a visionare Nadia Fanelli su internet, chiedendomi un parere.

Piacevolmente sorpreso e attratto da quello che vedevo, subito ci siamo mobilitati per incontrare l’artista; bisognava indagare di più il suo lavoro, la sua storia e i suoi progetti futuri.

Abbiamo conosciuto una persona pacata e gentile, con una personalità stilistica in continua evoluzione e la mente aperta alle nuove sfide che, prontamente, le abbiamo lanciato.

I suoi dipinti sono allo stesso tempo figurativi e astratti: l’immagine da lontano è riconoscibile, pur se la superficie è liquida e scomposta, in un gioco di linee fluttuanti che viste da vicino portano ad una visione quasi del tutto astratta.

Alcuni dei suoi quadri sono caotici, colmi di personaggi, mentre altri propongono un unico individuo; in entrambi i casi, però, si percepisce sempre la solitudine dell’essere umano che vive immerso in una sua realtà propria, soggettiva, spesso distorta e diversa dalla realtà oggettiva che lo circonda.

In molte opere le figure sono di spalle, quasi a indurre lo spettatore a immedesimarsi nello scenario contemporaneo in cui sono riprese, caratterizzato dal continuo e repentino cambiamento, dove i valori del passato e le certezze ormai scontate vengono messe in discussione, lasciando prevalere l’incertezza. L’accostamento poi, di toni e colori, contribuisce a restituirci un paesaggio che suggerisce silenzio, definendo atmosfere ben al di là del reale.

A novembre, Nadia Fanelli ha partecipato al premio internazionale Michelangelo Buonarroti, importante manifestazione toscana dedita a premiare tutte le forme di arte, dalla narrativa alla poesia, dalla scultura alla fotografia, fino alla pittura, in cui l’artista mantovana è risultata prima classificata col suo Last Look.

Nel medio e lungo termine, in un ottica di puro investimento, i margini di crescita di Nadia Fanelli sono notevoli; di sicuro chi acquista oggi si porta a casa pura gioia per gli occhi e, se desiderate, bellezza, raffinatezza e classe, qui ne troverete.

Luca Giraldo

SHARE

Related Post