Stefano Zecchi / Anno nuovo, arte vecchia – New Year, old Art

FILO DIRETTO / di STEFANO ZECCHI

PERCHÉ NEL 2017 NON SI PREVEDONO GRANDI CAMBIAMENTI

“Ci saranno novità in questo nuovo anno?” mi domanda un signore che sta facendo con me la fila per spedire una raccomandata.

”Certo” gli rispondo. “Con Trump presidente degli Stati Uniti, cambia tutta la politica internazionale e, di conseguenza, quella europea. La forte alleanza di Trump con Putin ridisegnerà gli equilibri mediorientali”.

”Interessante: però non le avevo fatto quella domanda pensando di parlare con un esperto di politica, ma con un conoscitore dell’arte. La leggo sempre sulla rivista ArteinWorld “.

”Cambierà perfino il nostro modo di gestire l’immigrazione …” continuo a dirgli. ”Proprio non vuole rispondermi”.

”Troppo semplice. Capisce che immaginarsi nuovi scenari politici è più rischioso…”. ”Rispetto agli scenari artistici?” mi chiede.

”Certo, in questo mondo, in quello dell’arte, non cambierà niente”.

Se desideri proseguire la lettura dell’intero articolo, puoi andare nella sezione shop e acquistare la rivista (n. 2 /2017) nella versione online o cartacea.

DIRECT LINE / by STEFANO ZECCHI

WHY WE DO NOT EXPECT GREAT CHANGES IN 2017

“Will there be any news in the new year?” asks a man queuing at the post office, waiting to send a registered mail just like me.

“Of course”, I answer. “Trump’s presidency of the US will bring about great change in international and, therefore, European politics. The close alliance between Trump and Putin will redefine the relationships with the Middle East”.

“Interesting, but my question was not about politics, it was about art. You are an art expert, and I always read your articles on ArteinWorld”.

“It is going to change our way to deal with immigration…” I keep on telling him. “You really don’t want to answer”.

“Too easy. You know, imagining new political scenarios is riskier…”.

“Compared to artistic scenarios?” he asks me.

“Of course, in this world, the world of art, nothing is going to change”.

If you wish to go on reading all the article, just click our shop where you can buy the magazine, digital or paper edition (n. 2 /2017).