Paul Wiedmer. Ferro. Forme. Energia
Sala espositiva Fondazione Culturale Hermann Geiger
Piazza Guerrazzi  32, Cecina (LI)

15/04 ‒ 28/05

Tutti i giorni dalle 16 alle 20

Inaugurazione 15 aprile ore 17

Ingresso libero

Per informazioni: www.fondazionegeiger.org  – tel. 0586.635011

L’artista svizzero Paul Wiedmer lavora sulle possibilità di sintesi tra i prodotti dell’industria pesante ‒ la ghisa e l’acciaio ‒ e il naturale, il vegetale. Tutto è sottoposto alla legge costante del mutamento, tutto è mosso da un’armonia profonda che l’artista esplora attraverso le forme organiche del metallo e, talvolta, l’impiego del fuoco e del movimento meccanico.

La mostra Paul Wiedmer. Ferro. Forme. Energia, dal 15 aprile al 28 maggio alla Fondazione Culturale Hermann Geiger, presenta la serie degli Objets boudlés, formata da ventisei lavori realizzati tra il 1974 e il 1976 con rottami di metallo, scoperti e dissotterrati nei cantoni della Svizzera con l’ausilio di un metal detector e assemblati in base al luogo di provenienza. Completano il percorso espositivo Lava del 2015 e l’installazione Stützen der Gesellschaft, realizzata tra il 2011 e il 2016 e ispirata al dramma I pilastri della società di Henrik Ibsen.

Related Post