#occupyPac: i writer contro il PAC e il sondaggio sulla rimozione del murale di Blu

#occupyPac: questo l’hashtag che racchiude la rivolta dei writer contro il Pac di Milano che, proprio in questi giorni in cui quel Museo celebra i primi 10 anni dalla mostra “Street Art, Sweet Art”, ha lanciato un sondaggio che sicuramente potrebbe essere definito “controverso”.

Volete che venga rimosso Cocaine Party? Questo è in sostanza il quesito lanciato dal Padiglione d’Arte Contemporanea di via Palestro. Il murale, che ricopre una facciata del Museo, venne realizzato da Blu, considerato in Banksy italiano, e da Ericailcane. Ora, quell’opera che rappresenta il ritratto forse scomodo della città, potrebbe sparire. Ma i writer non ci stanno e nei giorni scorsi, più precisamente l’8 marzo – primo giorno del convegno organizzato proprio per celebrare quella mostra del 2007 – hanno occupato pacificamente l’evento.

Critichiamo pesantemente la schizofrenia dell’Amministrazione, divisa tra l’elogio di facciata della street art e la sistematica repressione messa in atto quotidianamente nei confronti delle modalità espressive libere e non condizionate dei più giovani.

Noi crediamo che la discussione su come affrontare problematiche di un’intera generazione non possa risolversi esclusivamente sul piano giudiziario e punitivo.

Per finire, critichiamo duramente la posizione populista e demagogica della Direzione del Pac di indire un sondaggio-farsa sulla permanenza o meno del murale di Blu sulla facciata del Pac, unico lascito della mostra di dieci anni fa, come scarico di responsabilità e cartina di tornasole di un atteggiamento pilatesco dell’Amministrazione rispetto al più ampio problema della tutela dei muri dipinti in città, anche illegalmente, che in questi dieci anni sono stati sistematicamente cancellati e coperti, con l’effetto del proliferare di tag e scritte, usate poi come pretesto per una repressione indiscriminata e selvaggia.

Queste le motivazioni della “rivolta” #occupypac guidata da Atomo, altro nome molto noto e apprezzato nel mondo della Street Art.