Musei italiani: il 2016 è stato l’anno dei record

Il 2016 è stato un anno decisamente positivo per i musei nazionali: i dati registrati sono già record, visti i 44 milioni e mezzo di visitatori (+4% cioè 1,2 milioni di persone rispetto all’anno precedente) e 172 milioni di euro incassati (+12%, 18,5 milioni di euro).

Ad annunciare questi grandi risultati è stato il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, il quale precisa inoltre che “queste risorse preziose torneranno interamente ai musei secondo un sistema che premia le migliori gestioni e al contempo garantisce le piccole realtà. Si tratta del terzo anno consecutivo di crescita per i musei statali”.

Nella classifica delle regioni con maggiore affluenza di visitatori troviamo al primo posto il Lazio, al secondo la Campania e al terzo la Toscana. I luoghi più visitati sono Colosseo, Foro Romano, Palatino, Scavi di Pompei e Galleria degli Uffizi, quindi il patrimonio archeologico risulta essere un punto di forza fondamentale per l’Italia. Invece le regioni che hanno registrato i tassi di crescita maggiori sono il Piemonte (+31,4%), la Calabria (+17,6%) e la Liguria (+17,5%). Maggiori dati possono essere consultati sul sito del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo in questa pagina.

EA