L’installazione di Lisa Borgiani a Villa Leoni – Ossuccio (CO)

Imprevedibile Lisa

Un’opera dinamica e ricca di interazioni dialoga con l’architettura razionalista di Piero Lingeri

A Villa Leoni a Ossuccio (CO) dal 18 al 24 marzo sarà visibile l’installazione L’imprevisto incontra il razionalismo, opera di Lisa Borgiani.

Si tratta di un intervento site-specific di forte impatto, nonostante la leggerezza dei materiali: le reti in nylon che costituiscono il lavoro dell’artista, flessibili e mobili, interagiscono con l’architettura della villa e con il paesaggio circostante, creando un dialogo continuo e mutevole.

L’installazione è data da un insieme di forme tridimensionali realizzate tramite vertici e curve in tensione ancorati in vari punti, studiati appositamente per l’ambiente nel quale si trovano.

Il concetto alla base di questo intervento artistico è costruire un’interazione fra l’architettura razionalista preesistente – opera dell’architetto Piero Lingeri della prima metà degli anni ’40 – e l’installazione artistica contemporanea di Lisa Borgiani. Quindi, un gioco di contrasti e interscambi fra antico e presente, solido e flessibile, massiccio e leggero, architettura e arte, conservazione e innovazione. A rendere ancora più interessante questa interazione, l’intervento degli elementi naturali, in particolare della luce e del vento, che agiscono sull’installazione animandola, rendendola dinamica e sempre diversa agli occhi del pubblico. Nelle ore notturne la luce naturale è sostituita da un’illuminazione artificiale, grazie alla quale l’opera acquisisce una nuova sembianza, tramite la proiezione di forme sui muri esterni e interni dell’edificio. Le ombre proiettate nelle sale sono da considerarsi come il negativo dell’installazione collocata all’aperto, creando una sorta di nuova opera a sé stante.

Il processo costruttivo ha inizialmente previsto lo studio del luogo in cui si trova, a partire dalle giaciture e dalle linee del porticato, di cui il lavoro della Borgiani reinterpreta il rigore formale, alleggerendolo della sua materialità. Ogni elemento del sito è stato accuratamente tenuto in considerazione: l’olivo secolare – già oggetto dell’attenzione di Lingeri – il paesaggio circostante, la luce naturale, i mutamenti atmosferici.

In Lisa Borgiani imprevisto e razionalismo si incontrano e si fondono, restituendo un lavoro affascinante, dinamico, mutevole e ogni volta sorprendente.

Sonia Lucia Malfatti

LISA BORGIANI
L’IMPREVISTO INCONTRA IL RAZIONALISMO

VILLA LEONI, OSSUCCIO (CO)
18-24 MARZO

 

 

 

 

SHARE

Related Post