Il lavoro presentato dall’artista Lisa Borgiani “Il razionalismo incontra l’imprevisto” è stato selezionato attraverso il bando internazionale dell’Accademia di Belle Arti di Brera e la Fondazione Isola di Comacina ed è stato svolto durante la sua residenza sull’isola di Comacina nella Casa A costruita dall’architetto Pietro Lingeri nel 1939.

Il lavoro si focalizza sull’interazione tra l’architettura razionalista esistente e l’intervento artistico contemporaneo, attraverso una installazione mobile e flessibile realizzata con reti leggere in dialogo con l’architettura esistente.

L’idea è quella di ridisegnare le linee, attraverso la creazione di punti di tensione che creano nuove forme, interagendo in modo armonico con l’architettura di Lingeri, dandogli nuova vita attraverso un intervento leggero ma con un forte impatto estetico e di significato: L’ installazione mobile crea un continuo e diverso dialogo con lo spazio che la circonda (a seconda appunto dei punti di tensione che l’artista crea) offrendo al pubblico sempre nuovi modi di osservare e modificare l’installazione.

 

L’imprevisto incontra il razionalismo. Installazione mobile di Lisa Borgiani

Residenze d’artista 2018, Isola di Comacina

Bando Accademia di Belle Arti di Brera. Fondazione Isola Comacina

Related Post