Il 18 settembre 2016 il Comune di Valli del Pasubio celebra il Centenario della Grande Guerra inaugurando due progetti di grande impatto visivo e intensità culturale: il “Ponte tibetano” a cura dell’Architetto Carlo Costa e le “Gallerie poetiche” ideate dall’artista Marco Nereo Rotelli.

Uno spettacolo durante il quale, nella parte finale, Peppe Servillo declamerà le lettere dei soldati in guerra mentre Marco Nereo Rotelli, accompagnato da Pietro Verardo, si esibirà in una perfomance dal vivo alla “macchina intonarumori” di Luigi Russolo distribuendo al pubblico pergamene in carta riciclata che riportano le parole lette dall’attore: un modo per ricordare che nulla scompare e che queste stesse lettere, come la carta riciclata che “rinasce”, insegnano il rispetto per ciò che sembra perduto.

Le manifestazioni (Coordinamento Elena Lombardi – Art Project) vogliono essere un contributo e un messaggio di pace, la visione che dopo la catastrofe è possibile l’epistrofe.

 

Related Post

Leave a comment