La Barbie Frida Kahlo è stata ritirata dal mercato. La bambola della Mattel, che era stata messa in vendita lo scorso 8 marzo, è diventata oggetto di una diatriba legale tra gli eredi dell’artista messicana e la famosa azienda produttrice di giocattoli.

“Offende la sua memoria”: questo il parere dei familiari e anche dei media del paese natio di Frida, avvalorato dalla Magistratura messicana che ne ha, infatti, vietato la vendita. E pensare che la speciale Barbie era stata creata ed inserita in una collezione speciale, dedicata a 14 donne speciali, che la Mattel ha chiamato “Inspiring women”. Ma l’associare il “modello Barbie” all’immagine iconica e rivoluzionaria della Kahlo ha destato, con tutta evidenza, grandi polemiche.

La vicenda proseguirà comunque per vie legali. La Mattel ha infatti ribadito di essere in possesso dei diritti di immagine, annunciando ulteriori azioni legali, questa volta negli Stati Uniti.

Fatto sta che la bambola è andata subito sold out e l’azienda ipotizza che il tutto sia nato proprio da questo, dalla volontà degli eredi di partecipare agli utili derivanti dalle vendite.

AC

Related Post