Walter Lazzaro - Capanni, 1954

LA TRADIZIONALE ESPOSIZIONE IN STRADA A 30 ANNI DALLA MORTE
La formula nacque per accostare artisti noti e giovani emergenti

 

PER CELEBRARE L’ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA
È STATO REALIZZATO UN CAPANNO CON FORME
E COLORI TRATTI DA UN QUADRO DELL’ARTISTA

 

Sono   trent’anni da quando Lazzaro non è più presente ad animare la cultura versiliese. Dopo una brillante carriera artistica sia come pittore che come attore, premiato alla Biennale di Venezia e alle Quadriennali romane, nel periodo prebellico subisce come tenente dei granatieri l’internamento in un campo polacco dal quale esce notevolmente provato. Il suo ritorno alla normalità appare difficoltoso, finché nel 1961 scopre la Versilia e decide di aprire studio e abitazione a Forte dei Marmi. Già nell’anno successivo con altri amici pittori promuove la settimana artistica della Versilia (che in seguito prenderà il nome di Marguttiana) che venne inaugurata da Carlo Carrà. In questa manifestazione lo spirito “lazzariano” insiste per proporre alla visione del pubblico artisti noti con giovani emergenti tanto che, anche gli allora suoi allievi della Accademia di belle arti di Carrara, esposero sui pannelli della via Pascoli. Oltre alle opere in bella mostra, sulla via si dibatteva dei problemi dell’arte, coinvolgendo pittori e un pubblico sempre attento e incuriosito dalle discussioni che proseguivano fino a notte fonda.

 

LA MANIFESTAZIONE PROSEGUIRÀ FINO AL 15
SETTEMBRE: LE OPERE DI DECINE DI AUTORI
SARANNO VISIBILI NELL’ARCO DELLE 24 ORE

 

Sino alla sua scomparsa – 1989 – le opere di Lazzaro hanno sempre fatto mostra di sé nella via Pascoli ormai da tutti ribattezzata la via dell’arte. Negli anni successivi l’esposizione fu riproposta da giovani artisti locali, che in memoria del maestro e con lo stesso spirito, hanno proseguito dedicandogli uno spazio riservato. In occasione del trentennale della scomparsa di Lazzaro il presidente della Marguttiana – architetto Edmondo Nardini – ha deciso di far realizzare un capanno con la forma e i colori di un famoso quadro di Lazzaro.

Quest’anno una novità ha impreziosito la manifestazione, una esposizione di giovanissimi artisti internazionali che con l’alto patronato del Parlamento Europeo ha dato vita alla mostra “I colori della Pace” dall’ 8 al 23 giugno. A seguire la consueta manifestazione che fino al 15 settembre vedrà alternarsi decine di artisti con esposizione continua nell’arco delle 24 ore grazie alle nuove teche in vetro.

Diego Cicciarella

LA MARGUTTIANA
VIA G. PASCOLI
FORTE DEI MARMI (LU)
FINO AL 15/09

Related Post