“Grande attenzione sull’arte performativa e una visione un po’ più statica del contemporaneo tradizionale”.

MARA FABBRO / Artista

Come potete vedere dalla foto, Mara Fabbro è l’artista immortalata sulla copertina della nostra rivista. La foto è stata scattata nel padiglione Electa della Biennale, dove potete trovare ARTEiNWorld in vendita.

 

 

 

Lorella Pagnucco Salvemini, Francesco Mutti, Francesca Bogliolo.

“Una Biennale propositiva. Una Biennale che esorta gli artisti a osare senza timore, in viaggio verso la semplicità dell’idea. Una Biennale da vivere in prima persona e che invita a farsi umili protagonisti anonimi di un’esperienza aperta, che guarda a un futuro di collaborazione e condivisione. Un consiglio sincero per tutti coloro che ancora credono a un’arte solo mentalista o autorevole perché eredità del recente passato. Il resto del mondo sembra saperlo da tempo. E l’Italia? L’Italia vorrebbe schiarirsi la voce e accennare il do di petto che strappa gli applausi: ma la dimensione sacrale a cui vuole attrarre è cattedrale di aria compressa e plastica, androne di tubi innocenti. Scatole di montaggio ed elitari percorsi iniziatici – da intraprendere da soli o in coppia – dei quali sinceramente, visto lo spirito comunitario, avremmo fatto anche a meno. E alla fine rimane solo l’idea di un candido agnellino che vuole ululare alla luna. 

FRANCESCO MUTTI / Critico d’Arte e Curatore 

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e Stefano Zecchi,
curatore della mostra “Luxus” al Padiglione Venezia

UN PO’ DI SCATTI…