“Vermeer e i maestri della pittura di genere”: questo è il titolo della grande mostra visitabile al Museo del Louvre fino al 22 maggio. Un’esposizione evento, considerata la più grande dedicata al pittore olandese, in cui sono state raccolte 12 delle 36 opere realizzate dall’artista nell’arco della sua breve vita.

Pesatrice di perle (sopra la Lattaia)

Jan Vermeer morì infatti a soli 43 anni, ma è universalmente riconosciuto come uno dei più grandi del Seicento. Straordinario è l’uso che faceva dei colori, così come guardando le sue opere è evidente la maestria nel creare giochi di luce, con la capacità di messa a fuoco che è tipica della fotografia. La mostra propone accanto ai dipinti di Veermer, opere di altri artisti dello stesso periodo, specializzati nella pittura di genere. Con essa venivano rappresentatate scene di vita quotidiana. Veermer dipingeva principalmente donne.

Tra i dipinti ammirabili al Louvre c‘è il capolavoro la Lattaia prestato dal Rijksmuseum di Amsterdam e la Pesatrice di Perle proveniente dalla National Gallery of Art di Washington.

Related Post