#8marzoalmuseo: l’ingresso ai musei statali è gratuito per le donne

L’8 marzo i musei statali saranno a completa disposizione delle donne: è infatti a loro riservato l’ingresso gratuito per tutta la giornata in tutti i musei e luoghi della cultura statali.

Perciò questo mese oltre alla Domenica al Museo del 5 marzo, che prevede l’ingresso gratuito a monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato, ci sarà un motivo in più per ammirare il nostro Patrimonio artistico-culturale.

«Una galleria di donne eccezionali, la cui fama ha attraversato i secoli anche grazie all’arte e alla cultura». Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per aumentare l’interesse anche delle generazioni più giovani ha creato una specifica campagna social (il cui hashtag è #8marzoalmuseo) per incrementare il riverbero su questi media così inseriti nella realtà quotidiana.

«Sante e prostitute, dee e popolane, intellettuali e artiste, attrici e martiri, scrittrici e poetesse, madri, madonne e rivoluzionarie: la campagna social del MiBACT, in occasione dell’8 marzo, celebra il mondo femminile, attraverso le sue rappresentazioni più significative nell’arte, puntando i riflettori sulle vite delle donne che hanno fatto la storia. […]. Dipinti, sculture, stampe, busti, reperti archeologici e ritratti che celebrano il “femminile” saranno dunque i protagonisti della campagna social:» da Sofonisba Anguissola a Ofelia, da Madame de Stael a Saffo e molte altre.

I luoghi della cultura che partecipano all’iniziativa sono moltissimi: l’elenco completo e l’aggiornamento in tempo reale dell’iniziativa è disponibile su beniculturali.it.

EA

musei